Cucina americana

Abbandona l’idea che gli Stati Uniti sono un Paese nel quale si mangia solo pizza e fast food. Gli USA godono della migliore cucina internazionale del mondo. Con tanti locali che raggiungono e superano la qualità dei Paesi di origine. La cucina asiatica (thailandese, cinese, giapponese) è eccezionale, quella latino-americana (soprattutto la brasiliana e la messicana) viene largamente consumata, mentre è presente anche una buona rappresentanza di cucina europea (dalla francese, all’italiana) ed in generale da tutto il mondo. È necessario però adattarsi alle regole e le usanze dei vari luoghi. Viene fatto un largo consumo di aragoste a Boston, mentre a Chicago pizza “grossa” e costolette; cucina europea (soprattutto francese, italiana e italo-americana) a New York e dintorni, cucina orientale e messicana a Los Angeles e a San Francisco e latino-americana in genere a Miami e in tutta la Florida.
Per nostra fortuna, i ristoranti italiani sono presenti in quasi tutto il territorio statunitense, ma è consigliato approfittare della grande opportunità di varietà di cucine che gli USA ci offrono.

La cucina italo-americana

Cucina Americana

La presenza di nostri connazionali negli USA è una delle più forti fra tutte le nazionalità presenti nel Paese. La cucina italo americana è fortemente influenzata dalla nostra cucina, soprattutto quella del Sud, rivista in chiave moderna soprattutto grazie alla maggiore vastità di ingredienti che gli USA offrivano ai nostri migranti. Non ci sarà da stupirsi se troverete nei menu americani una Eggplant parmesan (melanzane alla parmigiana), o Spaghetti and meatballs (spaghetti con polpette di carne, dal sapore molto simile alla bolognese), una improbabile Alfredo sauce (salsa alfredo, a base di burro e parmigiano) oppure degli Baked ziti (alla lettera, pennette al forno). Sapevate che la pepperoni pizza non è altro che una pizza con la salsiccia? E la pizza New York Style si avvicina molto alle nostre focacce.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>