Dove cambiare euro in dollari prima di un viaggio negli Stati Uniti?

Recarsi in una nazione al di fuori dell’Unione Europea vuol dire che dovremo preoccuparci solo di cosa mettere in valigia o quali luoghi visitare, ma anche del cambio con la valuta corrente nella destinazione. Il dollaro americano, nel caso degli Stati Uniti.

Il valore fra due monete non è sempre uguale, e fluttua nel tempo. Quando si effettua cambio da una moneta ad un’altra bisogna tener conto del tasso di cambio aggiornato.

Ad esempio, se ti stai recando negli Stati Uniti dall’Italia, dovrai cambiare i tuoi euro in dollari. Se il tasso di cambio EUR/USD (euro/dollaro) in quel momento è di 1,26, vuol dire che 1.000 euro equivalgono a 1.260 dollari, e questa è la quantità che ti devono scambiare.
Di seguito alcuni consigli su dove cambiare euro in dollari prima di un viaggio negli Stati Uniti.

Prima di partire, bisogna avere ben chiaro qual è il tasso di cambio fra euro e dollaro, per evitare truffe da parte di chi ti cambierà i soldi. Esistono diverse applicazioni e siti web sui quali controllare il cambio valuta, basta fare una piccola ricerca su Google. Una volta appurato ciò, affinché il cambio risulti soddisfacente:

  • evita di cambiare i soldi negli aeroporti, a meno che non si tratti di una urgenza. Nonostante sia un’opzione rapida e sicura, è anche quella più costosa (dal 2 al 7% dell’importo totale).
  • Stessa cosa vale per le case di cambio che si trovano nei centri turistici delle grandi città, che comportano sempre una commissione elevata, anche se di norma minore rispetto a quella degli aeroporti.
    Bisogna dire che sia in queste case di cambio che negli aeroporti, la commissione viene inclusa nel cambio. Vale a dire che di solito non fanno pagare una tariffa per il cambio, ma lo calcolano ad un tasso inferiore a quello ufficiale, quindi la quantità di denaro che si riceve in valuta estera.
  • Nemmeno prelevare da carte di debito o credito nei bancomat locali è una buona idea. Le commissioni per prelevare il denaro da una banca straniera sono abbastanza elevate, in alcuni casi possono raggiungere anche il 4% del totale che viene prelevato.
  • Qualsiasi ente bancario può cambiare dollari in euro. Affidarsi alla propria banca può essere la migliore idea. Se si dispone di uno smartphone, è possibile usare un convertitore euro dollaro per avere sempre sotto controllo il tasso di cambio. La maggior parte delle banche fanno pagare tariffe fisse, ma è possibile in quasi tutti i casi negoziare.

Se la tua banca o filiale è molto piccola, suggeriamo di avvisare qualche giorno prima dell’intenzione di cambiare gli euro in dollari.

2 thoughts on “Dove cambiare euro in dollari prima di un viaggio negli Stati Uniti?

  1. Magari il cambio fosse ora 1.40. Son tornato da NY una settimana fa e come ogni anno alla ricerca di qualcosa di nuovo che potesse limitare almeno un po’ le spese di cambio provate un po’ tutte con i pro e i contro del caso. Quest’ultimo viaggio ho provato una nuova prepagata WeSwap e a differenza della media del 3% o dei 5 Euro per prelievo soliti delle varie PostePay Genius e incubo PayPal, con WeSwap ho pagato solo 1% sul commissione valuta. Al momento lo sportello bancomat a NY con minore spesa si aggirava intorno al 1$ mi domando se esistano veramente ATM in USA senza fees e il mio prossimo challenge

  2. Ho seguito il consiglio di molti e son partito con una carta prepagata WeSwap il cambio a 1.40 e me lo potevo solo sognare ma di per se’ per prelievi e pagamenti e’ stato molto semplice, sopratutto quando dovevo cambiare utilizzavo la loro App e ho pagato meno di PayPal e Maestro. L’unica cosa per pagamenti di autonoleggio e hotel la carta di credito secondo me e’ indipensabile.Ho lasciato la Amex che aveva commissioni al 4 % e ne ho presa una della Visa che solo per pagamenti in carta era sul 1% un po’ meno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>