I patrimoni UNESCO negli Stati Uniti

L’UNESCO riconosce il titolo di Patrimonio dell’Umanità a luoghi specifici del pianeta che meritano una conservazione speciale per via della loro enorme importanza culturale o naturale per le generazioni che verranno. Di 911 luoghi emblematici in tutto il mondo, 20 si trovano negli Stati Uniti.

Li elenchiamo di seguito, sono tutti disseminati sul vasto territorio degli Stati Uniti e quasi tutti rappresentati da bellezze naturali mozzafiato ed uniche nel loro genere. I Patrimoni dell’Umanità UNESCO negli Stati Uniti attirano ogni anno milioni di turisti.

  1. mesa-verdeParco Nazionale di Mesa Verde. Nello stato del Colorado, questo complesso di 211 chilometri quadrati ospita le rovine del popolo anasazi. Costruite in pietra, le sue capanne hanno un grande interesse storico essendo fra i pochi monumenti conservati della cultura indigena nordamericana. Il popolo anasazi visse nella zona sin dal secolo VI, e l’abbandono attorno al 1275 per ragioni ancora oggi sconosciute.
  2. chaco-canyonChaco Canyon. Altro esempio di rovine indigene appartenenti al popolo anasazi è questo Parco nazionale storico sito nello stato del Nuovo Messico. Nonostante sia circondata da una natura arida, c’è una grande abbondanza di flora e fauna autoctona, oltre all’inestimabile valore archeologico dimostrato dai continui ritrovamenti, che hanno obbligato le amministrazioni ad ampliare il parco in varie occasioni. Nel 1906 è stato approvato nel Congresso americano la prima legge di protezione del patrimonio storico.
  3. yellowstoneParco Nazionale di Yellowstone. Sito fra il Wyoming, l’Idaho e il Montana, questo famoso parco nazionale è il più antico del mondo. Oltre all’eccezionale varietà di flora e fauna, il parco è di grande interesse geologico, ospitando due terzi di tutti i geyser del pianeta e circa 10 mila sorgenti di acqua calda. Questo fenomeno geotermico si spiega grazie all’eccezionale attività vulcanica e sismica del luogo.
  4. grand-canyonGrand Canyon. Uno dei siti più visitati degli Stati Uniti, questo canyon nasce da un’erosione millenaria e ci permette di poter osservare diversi strati geologici, immersi in panorami mozzafiato. Il Grand Canyon è l’immagine simbolo del far west americano, immortalato in decine di film dell’epoca classica di Hollywood.
  5. evergladesEverglades. In Florida riposano queste estese paludi, nelle quali vivono esemplari unici di flora e fauna. Considerata una delle più importanti zone umide del pianeta, le Everglades sono state dichiarate Riserva della Biosfera nel 1976.
  6. independence-hallIndependence Hall. Nella città di Philadelphia si trova questo edificio in stile georgiano, il cui unico interesse radica nell’aver ospitato i padri fondatori nel giorno in cui venne proclamata l’indipendenza degli Stati Uniti.
  7. monticelloMonticello. La casa dell’ex presidente Jefferson a Charlottesville in Virginia. Progettata dallo stesso Jefferson, la sua facciata è rappresentata sulle monete da cinque centesimi. E’ l’unica casa privata degli Stati Uniti ad essere stata resa Patrimonio dell’Umanità.
  8. redwoodParco Nazionale di Redwood. Famoso per ospitare grandi quantità di sequoie, gli alberi più grandi al mondo, che arrivano a superare i 100 metri di altezza e 11 di diametro. L’età di questi esemplari può superare le migliaia di anni, e non è possibile prelevare alcun tipo di vegetale dal parco.
  9. olympicParco Nazionale di Olympic. Sito nello stato di Washington e bagnato dall’Oceano Pacifico, questo parco è famoso per le sue spiagge, le montagne ghiacciate e le fitte foreste, risultato dell’appartenere ad una delle zone più umide del Nord America. E’ possibile attraversarlo solamente grazie alla sua fitta rete di sentieri, visto che non esiste una strada che lo penetri completamente.
  10. mammoth-caveParco nazionale del Mammoth Cave. Questo parco del Kentucky ha il sistema di cave e grotte più esteso al mondo. Le sue centinaia di chilometri di corridoi scolpiti nella pietra durante secoli non sono ancora stati completamente esplorati, e formano un’affascinante trama di grande ricchezza biologica e geologica.
  11. cahokiaCahokia. Questo giacimento indigeno nell’Illinois è uno degli altri scarsi esempi di cultura amerindia conservata. Nell’antichità era una città che ospitava circa 40 mila persone, fondata all’incirca nel VII secolo. Molti resti sono stati distrutti dall’occupazione europea, ma oggi molti discendenti di quei popoli nativi stanno acquistando le terre per proteggerne i resti storici.
  12. great-smoky-mountainsParco Nazionale delle Great Smoky Mountains. Questa zona di più di 2 mila chilometri quadrati nel Tennessee e North Carolina, situata sui monti Appalachi, è il parco nazionale più visitato del paese. Antico insediamento cherokee, la popolazione nativa fu obbligata ad abbandonarlo nel 1830, lasciando il suo grande patrimonio naturale alla mercé dell’industria del legno.
  13. yosemiteParco Nazionale di Yosemite. Ad est di San Francisco, questo parco è di grande importanza biologica. Il 95% della sua estensione è considerata zona selvaggia. La valle che comprende la zona turistica viene visitata da circa 3 milioni di persone ogni anno.
  14. statua-della-libertaStatua della Libertà. Regalata dai francesi nel 1886, la libertà che illumina il mondo è stata usata come faro nelle acque a sud di Manhattan fino al 1902. Progettata da Bertoldi ed Eiffel, la statua ha una struttura interiore ricoperta di rame. Con i suoi (quasi) 100 metri di altezza, costituisce un simbolo non solo della città di New York, ma della nazione intera.
  15. hawaii-parco-vulcanicoParco nazionale vulcanico delle Hawaii. Il sistema vulcanico dell’arcipelago, uno dei più attivi al mondo, ha permesso la creazione delle isole centinaia di migliaia di anni fa, sviluppando un ecosistema molto particolare. Le caratteristiche spiagge di sabbia scura e le sue rocce nere sono di enorme interesse geologico.
  16. carlsbad-cavernaParco nazionale delle Caverne di Carlsbad. Sito nello stato del Nuovo Messico, le sue caverne, fra le più profonde al mondo, ospitano spettacolari stalattiti e stalagmiti, e la maggior parte dei suoi segreti sono ancora inesplorati, attraendo migliaia di speleologi. In alcune caverne è possibile accedervi tramite ascensori.
  17. taosTaos. Anche lui nel Nuovo Messico, questo villaggio è abitato dai misteriosi indiani tiwa, poco propensi a condividere le loro tradizioni con i forestieri. Forse è per questo che si può godere ancora dell’eccezionale stato di conservazione delle sue abitazioni. Con più di mille anni di storia, questa località è nota per la sua urbanistica genuina, articolata con case di fango rosso cambiate di poco nel corso dei secoli.
  18. papahanaumokuakeaPapahānaumokuākea. Casa di più di 7000 specie animali e vegetali, questa regione marina vicina alle Hawaii è la zona marina protetta più grande al mondo. Nel 2010, USA Today l’ha classificata fra le nuove sette meraviglie del mondo.
  19. la-fortaleza-puerto-ricoLa Fortaleza. A San Juan, nel Porto Rico, è sito questo edificio, residenza tradizionale dei governanti dell’isola. Concepita come fortezza da Carlo I di Spagna per proteggere la città da attacchi di indiani e pirati, le sue mura la separano dalla baia e dalla città storica di San Juan. Nel 1898, gli Stati Uniti prendono possesso dell’isola e la leggenda vuole che l’ultimo governatore spagnolo, Ricardo de Ortega, bloccò un orologio con la sua spada per segnare l’ora della perdita delle ultime colonie.
  20. kluaneKluane / Wrangell-St Elias / Glacier Bay / Tatshenshini-Alsek. Questi sistemi di parchi sono condivisi con il Canada, e per questo costituiscono uno dei pochi esempi di Parchi Internazionali Patrimonio dell’Umanità. Dal 1979 sono stati riconosciuti dall’UNESCO per la sua importanza biologica e geologica. E’ casa di animali totemici quali l’orso grizzly e la renna, e i suoi territori con enormi ghiacciai sono considerati Riserve della Biosfera.

One thought on “I patrimoni UNESCO negli Stati Uniti

  1. Molto bello il blog… pero’ aspetto nuovi post, e’ da troppo tempo che non ci sono aggiornamenti. Vabbe’, intanto mi sono iscritto ai feed RSS, continuo a seguirvi!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>